Ancora sangue sui binari !

Vignetta morti lavoroLuciano Serrani, operaio di 61 anni, dipendente della Cooperativa Facchini e Portabagagli di Bologna, è morto sabato 19 ottobre nella stazione di Ancona, schiacciato dall’idropulitrice utilizzata per pulire esternamente i treni.
Non è posssibile assistere passivamente a questi omicidi come è inaccettabile che si debba perdere la vita per pulire un treno.
Queste morti sono il frutto degli appalti al massimo ribasso tanto cari all’AD Moretti e che comportano condizioni di lavoro disumane, inesistenti livelli di sicurezza e paghe – quando arrivano – da fame. Continua a leggere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Volantini e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...