Appello per il reintegro di Sandro Giuliani

Sandro GiulianiIL 6 MAGGIO ALLE 12 APPELLO PER IL REINTEGRO DI SANDRO GIULIANI

Sono passati ormai più di 4 anni da quando il nostro collega Sandro Giuliani è stato licenziato per essere voluto rimanere in cabina di guida al fianco del macchinista.

Da allora moltissime cose sono cambiate, tra cui l’introduzione del riordino normativo (che ha incaricato Imprese Ferroviarie a provvedere autonomamente a garantire la sicurezza per la propria parte di sistema), il nuovo CCNL, la riforma della nostra età pensionabile e dell’art.18, il job’sact, la depenalizzazione del reato di attentato alla sicurezza dei trasporti con la legge 67/2014.

Da alcuni quotidiani nazionali abbiamo inoltre appreso che la Procura della Repubblica ha acceso da tempo i riflettori sulla questione “agente solo” poiché tale modulo di condotta determinerebbe un pericolo anche per l’utenza e siamo in attesa di conoscere l’esito definitivo dell’inchiesta.

Il 23 marzo, è stata poi emessa dal tribunale di Genova una sentenza di reintegro per il macchinista della divisione Cargo, Silvio Lorenzoni, reo di essersi rifiutato di viaggiare assieme ad un secondo agente non in grado di guidare il treno. Il giudice, che ha annullato in un sol colpo il suo doppio licenziamento, ha ritenuto pienamente legittimo il suo rifiuto essendo questo motivato dalla necessità di tutelare un bene non negoziabile: la propria salute.

Tra le motivazioni FINALMENTE scritte nella sentenza , il giudice evidenzia che le ragioni di profitto e di mercato recedono davanti all’esigenza di salvaguardia dell’incolumità del lavoratore.

Sono fin troppe le analogie con il caso di Sandro, che mercoledì 6 maggio (ore 12.00) tornerà in Corte d’Appello per chiedere il proprio reintegro.

Invitiamo tutti a partecipare per testimoniare la nostra vicinanza a Sandro, alla categoria e alla giustizia stessa. Appuntamento alle 11,45 davanti all’ingresso di Piazzale Clodio

Inoltre Il Comitato che da novembre ha concluso la raccolta di fondi per Sandro, invita tutti i ferrovieri a sottoscrivere per La cassa di solidarietà che sta sostenendo le cause legali di tutti i ferrovieri colpiti dalla repressione aziendale in particolare i licenziamenti di Sandro, di Silvio, di Riccardo Antonini, di Fabrizio Citi, di Bruno Bellomonte.

Comitato per il reintegro di Sandro Giuliani

Per info Giuseppe Carroccia 335 7400252

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...