Evviva ! Silvio Lorenzoni deve rientrare nel suo posto di lavoro

Cassa ferrovieriSiamo felici FINALMENTE di poter condividere con i colleghi e le colleghe una bella notizia.
Silvio Lorenzoni, macchinista Cargo, era stato licenziato due volte, ad agosto e a settembre dello scorso anno, per essersi rifiutato di viaggiare con Tecnico Polifunzionale, avendo posto una questione centrale relativa alla sicurezza e alla sacrosanta tutela della salute dei lavoratori, in particolare a riguardo del soccorso al macchinista solo alla guida.
Il giudice del Tribunale di Genova, Marcello Basilico, ha dichiarato illegittimo il licenziamento e ne ha disposto il reintegro immediato.
Riteniamo questo un grosso risultato non personale di Silvio ma della categoria intera, un ulteriore importantissimo tassello verso la messa in discussione del famigerato accordo sull’Agente Solo, grazie alla lotta di lavoratori determinati come Silvio. Prima ancora della sentenza di reintegra, quanto messo in campo da Silvio aveva già “portato” l’azienda al ripristino del secondo macchinista sulla linea Parma-La Spezia!
Tutto questo deve compattarci sempre di più come ferrovieri, perché dimostra che, attraverso la consapevolezza dei propri diritti e la lotta costante per valori sacrosanti come la Sicurezza e la Salute, si può e si deve riaprire la partita rispetto ad accordi, norme e regole stabilite in nome del profitto e della produttività; la presenza costante nelle varie udienze di numerosi colleghi a sostegno di Silvio dimostra quanto la sua
battaglia fosse condivisa e supportata, ma anche che Principi fondanti della vita e del lavoro dei singoli individui non devono e non possono essere dibattute solo nelle aule dei tribunali, nessuno di noi deve essere lasciato solo, né nelle battaglie sul luogo di lavoro, né all’interno delle aule di giustizia.
Quanto fatto da Silvio e dagli altri colleghi colpiti dalla repressione aziendale, deve spronarci a non abbassare la guardia e lottare per una condizione di vita e di lavoro migliori, per la sicurezza, la salute e i diritti, a ritrovare quella forza che di questi tempi si fa così fatica ad esprimere.
Per questo pensiamo che la Cassa di Solidarietà tra Ferrovieri debba crescere sempre di più, come numero di adesioni e come realtà di base, dato che ancora numerosi sono i colleghi colpiti da sanzioni e licenziati.
Il 30 marzo prossimo saranno due anni senza il nostro Peppe Lombardo, che tutta la vita ha lottato per l’interesse collettivo dei lavoratori.
Vogliamo dedicare a lui questa vittoria, avrebbe gioito con noi. Auguriamo a Silvio Lorenzoni un buon rientro in servizio!
Continuiamo la mobilitazione per Bellomonte, Antonini, Giuliani e Citi!
Il Direttivo della Cassa di Solidarietà/ 28 marzo 2015

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...